Aglianico del Taburno

Questo vino DOC prende il nome dall'omonimo monte che domina Benevento. Il vitigno dell'Aglianico prospera qui in zona collinare, fra i 200 e i 600 metri di quota, con impianti di circa 5000 piante per ettaro, su terreno calcareo-argilloso.

Si vendemmia nella seconda metà di settembre e il mosto viene fatto fermentare in botti di legno chiuse. Passa poi per l'affinamento per un anno in altre botti e per altri 6 o 9 mesi, secondo le annate, in barrique. Si ottiene un vino rosso molto personale, di classe, che tra invecchiamento in legno e affinamento in bottiglia arriva sul mercato tre anni dopo la vendemmia e può invecchiare ancora a lungo.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

Accostamenti a tavola

L'Aglianico del Taburno è vino da grande invecchiamento. Occorre conservare le bottiglie orizzontali, stapparle qualche ora prima del consumo e trasferire il vino in una caraffa. Servire a temperatura ambiente con arrosti di carni rosse, pollame nobile, selvaggina e formaggi stagionati.

Visiona tutti i vini in Campania .