Vini piemontesi

Barbera d'Asti

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento per il “Barbera d'Asti” varia dai 4 ai 5 anni;
Gradazione alcolica:la gradazione alcolica varia dai 12 ai 13 gradi;
Vitigni:

  • Barbera D'Asti → barbera per un minimo del 85%;
    gli altri vitigni ammessi sono freisa e-o grignolino e-o dolcetto.
  • Barbera D'Asti superiore nizza → barbera per un minimo del 85%;
    gli altri vitigni ammessi sono freisa e-o grignolino e-o dolcetto.
  • Barbera D'Asti superiore tinella → barbera per un minimo del 85%;
    gli altri vitigni ammessi sono freisa e-o grignolino e-o dolcetto.
  • Barbera D'Asti superiore solli astiani o astiano→ barbera per un minimo del 85%;
    gli altri vitigni ammessi sono freisa e-o grignolino e-o dolcetto.

Il Barbera d'Astio viene coltivato in tutta la provincia di Asti, tranne nei comuni di Villanova d'Asti, Castello d'Annone e Cellarengo; e in 51 comuni in provincia di Alessandria.
L'origini di questo vigneto risale ai tempi del Marchesato e del ducato di Monferrato in Piemonte, nei pressi del 1700.