Barbera

La Barbera (il nome è rigorosamente di genere femminile) è così diffusa da aver stimolato in Piemonte l'emissione di più disciplinari DOC.

Quando si parla di Barbera, quindi, bisogna distinguere tra Barbera d'Alba, d'Asti e del Monferrato. Le tre DOC risalgono al 1970, sono quindi fra le più vecchie della moderna legislazione vinicola nazionale. Le differenze sono sensibili.

I tre vini devono avere almeno 1'85% di uva Barbera; in quella d'Alba è consentita la correzione del mosto con Nebbiolo per non più del 15%, in quelle di Asti e del Monferrato si possono aggiungere nella stessa misura Freisa, Grignolino e Dolcetto.

Va da se che i diversi dosaggi di queste tre uve possono imprimere al vino caratteri altrettanto personali. Per esempio la Barbera del Monferrato può avere note di vivacità superiori a quella d'Asti, mentre la Barbera d'Alba assume dal Nebbiolo l'austera pacatezza e la tendenza, con l'età, a portare al naso e al palato un ricordo di Barolo. L'invecchiamento obbligatorio è di un anno per il tipo Superiore. La Barbera normale può essere invece messa sul mercato a partire dal 1 o marzo successivo alla vendemmia. In alcuni casi, soprattutto nel Monferrato, la Barbera può essere frizzante.

Caratteristiche

La Barbera a tavola

La Barbera è considerata un vino da tutto pasto, soprattutto con i piatti tipici del Piemonte e della Lombardia che impiegano carni bianche e rosse, specialmente in umido o bollite (il gran bollito o la cassoeula), salse e ragù, paste, anche ripiene, condite con burro e salvia o con il classico "brucio" (che è il fondo di cottura dell'arrosto), risotti molto ricchi come la novarese paniscia, formaggi di media stagionatura o erborinati come il Gorgonzola o il Castelmagno.

Autentico matrimonio d'amore unisce però la Barbera con la bagna cauda, ricco e aggressivo intingolo a base di acciughe, aglio e olio bollente, il più conviviale piatto della cucina piemontese.

La Barbera va servita fresca di cantina se giovane, a temperatura ambiente se invecchiata.

Visiona tutti i vini in Piemonte.