Bianco di Velletri

Si produce nei Comuni di Velletri, di Lariano in provincia di Roma, di Cisterna in provincia di Latina, cioè nella stessa zona del Rosso di Velletri. Si ottiene da uva Malvasia di Candia, Malvasia punti nata sino al 70 per cento, Trebbiano toscano, verde e giallo, per un minimo del 30 per cento, con un eventuale saldo del 10 per cento tra Bellone e Buonvino.

La resa è di centoquaranta quintali per ettaro, vinificando al 72 per cento. Si ottiene un vino di colore giallino scarico, più o meno intenso, trasparentissimo. Il profumo è gradevole, delicato, vinoso. Il sapore è asciutto, vellutato, più o meno morbido, sino all'amabile, molto armonico. La gradazione minima è di 11,5 gradi. L'acidità mai inferiore al 4,5 per mille.

Si tratta di un vino da non invecchiare; da bersi entro due anni dalla vendemmia.

Caratteristiche

    • Colore: Bianco

Accompagnamenti gastronomici

Si accompagna con antipasti magri, con piatti di pesce; indicatissimo sulle minestre di verdura, minestre in brodo, pastasciutte con sughi leggeri. Sposalizio d'amore sui carciofi alla matticella, cucinati sulla brace di viticci, ripieni di aglio ed erbette profumate, e sui fiori di zucca ripieni. Vino particolare per fritti di carni bianche e verdure. Si serve a 10 gradi centigradi nei classici bicchieri da bianco fresco.

Questo Bianco è un vino passante e leggero, tenuto in grande considerazione perche dicono gli esperti, si lascia bere, anche in abbondanza.

Visiona tutti i vini nel Lazio.