Cerveteri Rosso

Il Cerveteri Rosso è produzione nel territorio dei Comuni di Cerveteri, Ladispoli, Santa Marinella, Civitavecchia, in parte di quelli di Roma, La Tolfa, e Tarquinia.

Si ricava da uve di Sangiovese e Montepulciano in misura non inferiore del 60 per cento, (congiunti con una percentuale minima del 25 per cento di ognuno dei due vitigni), da uve di Cesanese, dal 10 al 25 per cento, con un saldo sino al 30 per cento tra uve di Canaiolo nero, Carignano, Barbera. La resa è di centoquaranta quintali per ettaro, con una vinificazione mas sima del 68 per cento.

Si ottiene così un vino rosso vivace rubino, scintillante. Il profumo è preciso, fino, vinoso. Il sapore è asciutto, morbido, con fondo leggermente amarognolo, molto gradevole, appagante, corposo, armonico. Raggiunge una gradazione alcolica di 12 gradi. L'acidità raramente supera il 6 per mille.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

Accostamenti e piatti tipici laziali

Il Cerveteri Rosso non deve invecchiare; va bevuto entro il quinto anno dalla vendemmia. È comunque preferibile consumarlo nei primi anni della sua produzione.
È un vino da tutto pasto. Ottimo sui primi piatti gustosi, come gli spaghetti ali'amatriciana, e sui classici piatti laziali: coda alla vaccinara, abbacchio alla cacciatora eccetera. Predilige gli arrostì di carni bianche. Si serve nei bicchieri da rosso fresco a 12 gradi.

Visiona tutti i vini nel Lazio.