Abruzzo

Colline Teramane Docg

Invecchiamento: dai 3 agli 8 anni;
Gradazione alcolica: dai 12,5 gradi in su;
Vitigni: i vitigni ammessi per la sua produzione sono il sangiovese in misura non superiore al 10% e il resto montepulciano.

Il Colline Teramane, un vino di denominazione di origine controllata e garantita (Docg) da Marzo dell'anno 2003, il territorio in cui coltivato quello di Teramo e provincia; i vitigni usati per la sua produzione sono prevalentemente di montepulciano, e in minima parte di sangiovese. Le zone in cui questo vino viene maggiormente coltivato sono per l'appunto l'Abruzzo e le regioni adriatiche circostanti, ma la sua area di coltivazione molto ampia.