Abruzzo

Controguerra

Invecchiamento: se bianco dopo 1 o 2 anni di invecchiamento, se rosso dopo 2 o 3 anni, mentre se passito varia dai 2 ai 5 anni;
Gradazione alcolica: dai 9 gradi in su;
Vitigni:

  • Bianco → trebbiano toscano non meno del 60%;
    passerina non meno del 15%;
    gli altri vitigni ammesso devono essere a bacca bianca e non oltre il 25%;
  • Rosso → montepulciano non meno del 60%;
    merlot e-o cabernet sauvignon non meno del 15%;
    gli altri vitigni ammesso devono essere a bacca rossa e non oltre il 25%;
  • Passito Bianco → trebbiano toscano, e-o malvasia e-o passerina non meno del 60%;
    altri vitigni ammessi non oltre il 40%;
  • Passito Rosso → montepulciano non meno del 60%.

La zona in cui viene prodotto il “Controguerra” quella per l'appunto dei comuni di Controguerra, Ancarano, Corropoli, Colonnella e Torano Nuovo, in provincia di Teramo. Questa zona, relativamente piccola, situata tra i 5 comuni sopra citati, un ottimo contorno al meraviglioso panorama delle vigne che in queste zone vengono curate come dei giardini da appartamento. I vini che nascono in questa zona sono diventati rapidamente di rilievo per merito soprattutto del notevole aiuto da parte di vitigni internazionali, che sono stati in grado di completare tipologie di vini autoctoni come il pecorino, il montepulciano, la passerina o il moscato.