Vini e vitigni della Sicilia

Etna

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento consigliato per questo vino varia da 1 a 2 anni per i Bianchi e i Rosati, e dai 3 ai 5 anni per i Rossi;
Gradazione alcolica: il tasso alcolico di questi vini è di circa 12 gradi;
Vitigni:

  • Bianco → carricate in una percentuale che non può essere inferiore al 60%;
    catarratto bianco comune o lucido in una percentuale massima del 40%;
    gli altri vitigni ammesi sono il trebbiano toscano, il minnella bianca e altri, per una percentuale massima del 15%.
  • Rosso → nerello mascalese in una percentuale che non può scendere al di sotto del 80%;
    nerello mantellato per non più del 20%.
  • Rosato → nerello mascalese per un minimo del 80%;
    nerello mantellato in una percentuale variabile dal 10 al 20%;
    gli altri vitigni ammessi non possono superare la percentuale del 10%.

La zona in cui viene prodotto il Etna è quella dei comuni di Zafferana Etna, Acireale, Belpasso, Aci Sant'Antonio, Castiglione di Sicilia, Linguaglossa, Giarre, Mascali, Nicolosi, Milo, Paternò, Piedimonte Etneo, Pedara, Randazzo, Santa Maria di Licodia, Sant'Alfio, Santa Venerina, Viagrande e Trecastagni; in provincia di Catania.
Questa sono di produzione molto particolare è caratterizzata sia dal microclima unico nel suo genere caratterizzato a sua volta da forti sbalzi termici, e dalla terra in cui vengono coltivati i vitigni, sopra le colate laviche, le viti sono coltivate a terrazza in questo miscuglio di caratteristiche uniche nel loro genere, e danno alla vita vini di ottima fattura,