Gambellara

È il fratello quasi gemello del Soave. L'uva principale è per entrambi la Garganega, accostata qui al Trebbiano Toscano.

L'area di produzione è limitata attorno al comune di Gambellara e a quelli di Montebello e Montorso. I vigneti si estendono dalla pianura in margine all'autostrada Serenissima fino ai piedi dei Monti Lessini, di fronte al gruppo dei Colli Euganei.

Il vino di pianura è il semplice DOC Gambellara; quello proveniente dai vigneti di collina, su terreni vulcanici ricchi di sali minerali, ha diritto alla qualifica Classico ed è il più pregiato. Gli impianti, con una densità di 2500 ceppi per ettaro, sono a tendone per ottenere una maggiore quantità di uva (la DOC consente 140 quintali per ettaro in pianura e 125 in collina) e per evitare eccessi di umidità dal terreno.

La vendemmia si svolge tra metà settembre e metà ottobre. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox con affinamento sempre in acciaio.

Caratteristiche

Il gusto del Gambellara

Servito a una temperatura di 8-10 °C, il Gambellara è perfetto da tutto pasto con un menu leggero. Il Classico è indicato per antipasti di verdure, piatti di pesce in genere e a base di uova.

Visiona tutti i vini in Veneto.