Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

Si produce nei Comuni di Castelfranco Emilia, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Fiorano, Formigine, Maranello, Marano sul Panaro, Modena, S. Cesario, Savigliano sul Panaro, Spilamberto, Sassuolo, Vignola.

Si ricava da vitigno di Lambrusco Grasparossa all'85 per cento, il saldo è fatto con altro Lambrusco, più uva d'oro. La sua resa è di centoquaranta quintali per ettaro vinificati al 70 per cento. Il colore è rosso vivo, rubino, con toni violacei, spuma rossa, piena e vivace. Il profumo è intenso, vinoso, inebriante.
Il sapore è asciutto più o meno morbido, sino talvolta all'amabile, leggermente acidulo, molto fresco e saporito.
L'alcolicità di media è sui 10,5 gradi. L'acidità tra il 6 ed il 7 per mille.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

Conservazione e servizio

È un vino da non invecchiare; è da bersi entro tre anni dalla vendemmia, meglio se consumato molto giovane.
Nel breve periodo di sosta in cantina, le bottiglie debbono restare verticali e non orizzontali per evitare, causa la pressione del gas contenuto nel vino, o magari per un tappo difettoso, che si producano reazioni poco piacevoli.

È un vino da tutto pasto che predilige le carni grasse di suino, i salumi, oltre, naturalmente, ai primi succulenti, ricchi di sughi di carne. Va servito a 15 gradi nei bicchieri da rosso vivace.

Visiona tutti i vini in Emilia Romagna .