Loazzolo Forteto della Luja

Il Forteto della Luja, prodotto a Loazzolo nell'omonima azienda di Giancarlo Scaglione, emerge tra i DOC piemontesi con la personalità di un grandissimo vino da meditazione.

A renderlo diverso contribuiscono molti fattori, a partire dalle cure prestate alle viti, avare in quantità (non più di mezzo chilogrammo d'uva per ogni ceppo) ma eccelse in qualità. Il frutto viene lasciato appassire in parte sulla pianta e in parte su graticci nella cantina. Dopo la pressatura il mosto inizia la fermentazione in vasche di acciaio inox a temperatura controllata, prosegue quindi una lentissima maturazione in barrique per 12-18 mesi e, infine, passa alla bottiglia, dove dovrà affinarsi ancora prima di essere avviato al consumo.

Il disciplinare prevede un invecchiamento obbligatorio di due anni.

Caratteristiche

Accostamenti a tavola

Considerato vino da meditazione per eccellenza, il Forteto della Luja non vorrebbe accostamenti gastronomici, tuttavia in un menu piemontese potrebbe accettare la compagnia di una torta di nocciole o di pasticceria secca.

Va servito fresco, sugli 8-10 °C.

Visiona tutti i vini in Piemonte.