Bianco di Montecompatri o Colonna

Si produce nel territorio dei Comuni di Colonna, Montecompatri, Zagarolo, Rocca Priora. La resa non deve essere superiore ai 150 quintali per ettaro, con una vinificazione massima del 72 per cento. Si ottiene un vino brillante, dal colore giallo molto tenue, chiarissimo, paglierino leggero. Il profumo è tipico, gradevole, delicato, vinoso. Il sapore è asciutto, più o meno morbido, raramente amabile. Raggiunge i 12 gradi complessivi, con un'alcolicità minima di 11,5 gradi. L'acidità tra il 4,5 e il 5 per mille.

Il vino di Montecompatri che raggiunge già alla vendemmia i 12 gradi al minimo e viene messo al consumo con una gradazione di 12,5 gradi può denominarsi Montecompatri Colonna superiore. È un vino che non regge l'invecchiamento. Va consumato al massimo entro il quarto anno dalla vendemmia (il tipo superiore). per gustarne la sua completa freschezza.

È preferibile tuttavia berlo entro i primi due anni di vita.

Caratteristiche

Accoppiamento gastronomico

L'accoppiamento ideale è con i latterini freddi, quei pesciolini argentei che si pescano in abbondanza nei laghetti laziali, e con la provatura fritta. Si serve a 10 gradi nei bicchieri da bianco fresco.

Visiona tutti i vini nel Lazio.