Vitigni e vini in Umbria

Orvieto

Invecchiamento: gli anni di invecchiamento consigliati per gustare al meglio i vini di questa denominazione variano da 2 a 3 per il Superiore, da 3 a 4 per il Vendemmia e 1 per gli altri;
Gradazione alcolica: la gradazione alcolica minima dei “Orvieto” è di 11.5 gradi;
Vitigni: grechetto in una percentuale minima del 40%, trebbiano toscano in una percentuale variabile dal 20 al 40%, e gli altri vitigni ammessi non possono superare il 40%.

La zona in cui viene prodotto l' “Orvieto” è quella dei comuni di Porano, Allerona, Baschi, Alviano, Castel Giorgio, Fabro, Castel Viscardo, Ficulle, Guardea, Montegabbione, Montecchio, Monteleone d'Orvieto e ovviamente a Orvieto; in provincia di Terni; oltre nei comuni di Castigline in Taverina, Bagnoregio, Civitella d'Agliano, Lubriano e Graffignano per quel che riguarda la provincia di Viterbo.
Qui in una delle zone vitivinicole più antiche dell'Italia, si possono trovare incredibili cantine sotterranee, incavate in rocce vulcaniche.