Riesling Oltrepò Pavese

È il vino bianco DOC oltrepadano per eccellenza, anche se i vitigni vengono coltivati in altre regioni, specie in Veneto e in Alto Adige. L'intero territorio dell'Oltrepò Pavese produce Riesling nelle due versioni Italico e Renano: quando l'etichetta annuncia Riesling Italico vuoi dire che per l'85% è Italico e per il 15% Renano, l'opposto quando è invece Riesling Renano.

Le differenze sono minime. Il Riesling Italico differisce dal Renano per alcune caratteristiche del grappolo e della foglia. L'ltalico è più beverino, il Renano più aristocratico. L'uvaggio, in ogni proporzione, fornisce un vino di gran razza.

Gli impianti hanno una densità tra 4000 e 6000 piante per ettaro con una resa in uva sui 75 quintali, pari a poco meno di due chilogrammi d'uva per ogni ceppo. Fermentazione e affinamento avvengono in vasche d'acciaio. Dopo l'imbottigliamento, effettuato in marzo, un breve periodo di riposo in vetro conferisce al vino maggiore eleganza. Il Riesling può essere prodotto tranquillo e vivace o frizzante, oppure addirittura Spumante.

Caratteristiche

Accostamenti

Il Riesling, nelle due diverse versioni, è un raffinato aperitivo e un elegante vino da tutto pasto su una tavola prevalentemente marinara. Va servito fresco, sugli 8 °C, e dev'essere bevuto entro il primo anno di vita.

Visiona tutti i vini in Lombardia.