Sangiovese dei colli pesaresi

Si produce nella zona collinare della provincia di Pesaro, e in parte dell'anconitano. Quello più pregiato è prodotto nei Comuni di Senigallia, Fano, Urbino, Pergola. Il Disciplinare chiede l'impiego di Sangiovese per l'85 per cento al minimo, prevedendo saldi sino al 15 per cento con uve di Montepulciano e Ciliegiolo. Nella pratica antica risulta una percentuale elevata di Sangiovese, sino all'80 per cento, con aggiunte di Cabernet Franc, Malbec, oltre a uve rosse locali per il saldo.

La resa è di centodieci quintali per ettaro vinificato al 70 per cento. Si produce un vino di colore rosso cupo, granato, brillante, con unghia violacea. Il profumo è delicato, etereo, fiorito. Il sapore è asciutto, leggermente ammandorlato, armonico.

L'alcolicità minima è di 11,5 gradi. L'acidità del 5 per mille. Raggiunge la sua maturazione ottimale al terzo anno, pur essendo già ottimo al secondo anno dalla vendemmia. Chiede un invecchiamento moderato, non oltre i cinque anni, perchè dopo tale periodo lentamente si spegne.

Caratteristiche

Vino da tutto pasto

Si tratta di un ottimo vino da tutto pasto, specialmente quando è giovanissimo. Sposalizio d'amore sul tacchino al forno e il coniglio in porchetta. Superbo anche con il coniglio in potacchio. Si beve a 18 gradi nei bicchieri da rosso fresco.

Visiona tutti i vini nelle Marche.