Savuto

Il Gaglioppo è sempre l'uva rossa protagonista dei vini calabresi, accostata questa volta al Sangiovese. Ma è interessante notare come nella zona tutelata dalla DOC Savuto compaia, tra le uve che i produttori possono aggiungere alle due principali, anche il Nerello sia nella varietà Mascalese che in quella Cappuccio. Si tratta di due uve fondamentali nei vini della Sicilia orientale trasmigrate chissà quando in Calabria.

Il Savuto è il fiume che fiancheggia l'Autostrada del Sole da poco oltre Cosenza fino alla costa vicinoa Nocera Tirinese, ed è anche il nome di un piccolo borgo collinare. La coltivazione è a spalliera, con una densitàfra le 2500 e le 3300 piante per ettaro e una resa in uva non superiore a 1,2 chilogrammi per pianta.

La fermentazione si svolge in vasche di acciaio e il vino, soprattutto le Riserve particolari, passa a invecchiare un anno in barrique.

Caratteristiche

Vino a tavola

Il Savuto va conservato con la bottiglia orizzontale e servito a temperatura ambiente (18-20 CC) su minestre asciutte con salse saporite o piccanti, arrosti di carne rossa, selvaggina e formaggi fermentati.

Visiona tutti i vini in Calabria .