Vini e vitigni della Calabria

Scavigna

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento consigliato per gustare al meglio questo vino è di 1 anno per i Bianchi e Rosati, mentre id 2 anni per i Rossi;
Gradazione alcolica: la gradazione alcolica minima per i Bianchi è di 10.5 gradi, per i Rosati di 11.5 e per i Rossi di 11 gradi;
Vitigni:

  • Bianchi → trebbiano toscano per una percentuale non superiore al 50%;
    chardonay per una percentuale non superiore al 30%;
    greco bianco per una percentuale non superiore al 20%;
    malvasia per una percentuale non superiore al 10%;
    sono ammessi anche altri vigneti, ma in una percentuale che non superi il 35%.
  • Rossi e Rosati → gaglioppo per una percentuale non superiore al 60%;
    norello cappuccio per una percentuale non superiore al 40%;
    sono ammessi anche altri vigneti, ma in una percentuale che non superi il 40%.

Lo “Scavigna” viene prodotto nei comuni di Nocera Torinese e Falerna, in provincia di Catanzaro.
Gli ettari addetti alla produzione di questo vino sono molto pochi, solo 33; la zona di produzione, seppur molto ristretta è altrettanto suggestiva, dato che si trova su colline che si affacciano direttamente sul mar Tirreno.
Fra tutti i vitigni, quelli più coltivati sono quelli tradizionali; anche perché hanno subito stretto una buona intesa con i vitigni di importazione.
Essendoci pochi ettari di terreno i vini prodotti non sono in quantità elevate, ma sono dotati di qualità molto pregiate e questo ne fa elevare ancora di più la loro fama.