Sforzato Valtellina

Lo Sforzato (o Sfursat) è il vino DOC simbolo della Valtellina, il più tipico e antico, ottenuto da vigneti coltivati fra i 400 e i 500 metri di quota. La vendemmia avviene nella seconda decade di ottobre e i grappoli perfettamente sani vengono appassiti in solai o fienili ventilati. La pigiatura avviene a I gennaio-febbraio, quando il prodotto ha subito un calo del 35-40% del peso originale e la concentrazione zuccherina ha raggiunto il massimo. Trenta giorni di lenta fermentazione a temperatura controllata consentono di ottenere un vino denso e profumato che deve maturare in botti di rovere per un anno. Molti produttori effettuano un'ulteriore maturazione in barrique.

Quasi tutti i produttori valtellinesi hanno lo Sforzato nel ventaglio di offerte, al punto che un itinerario dedicato a questo vino coinvolge l'intero territorio vitato della provincia di Sondrio, dalle prime case della regione Sassella all'attraente cittadina di Tirano.

Uva impiegata: Nebbiolo (70%) con aggiunte di Pinot Nero, Merlot, Rossola, Pignola, Brugnola. Gradazione alcolica 14,5 gradi.

Invecchiamento vino: ideale dal quinto anno ma può mantenersi perfetto per venti anni e oltre.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

A tavola

Le bottiglie devono riposare orizzontali in cantina, stappate in anticipo o decantate in caraffa. Il vino va servito a 18°C circa di temperatura con grandi arrosti, umidi e bolliti di carni rosse e di maiale.

Visiona tutti i vini in Lombardia.