Vini veneti

Soave Superiore DOCG

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento consigliato per gustare al meglio i vini di denominazione “Soave Superiore” è di 2 anni, e può arrivare fino ai 4 per il riserva;
Gradazione alcolica: la sua gradazione alcolica va dai 12 ai 12.5 gradi;
Vitigni: i vitigni utilizzati per la sua produzione sono il garganega per un minimo del 70%; pinot bianco, chardonnay e trebbiano Soave(nostrano) per un massimo del 30%; nel 30% sopracitato è ammessa la presenza di altri vitigni a bacca bianca, per un massimo del 5%.

La zona di produzione dei vini “Soave Superiore DOCG” è quella dei territori collinare dei comuni di Soave, Caldiero, Colognola ai Colli, Cazzano di Tramigna, Illasi, Mezzane di Sotto, Lavagno, Montecchia di Crosara, Roncà, Monteforte d'Alpone, San Giovanni Ilarone e San Martino Buon Albergo; in provincia di Verona.
I vitigni utilizzati per la produzione di questo vino sono prevalentemente la Garganega, la quale dà un senso di acidità alla struttura del “Soave Superiore”, e il trebbiano di Soave, che ne regola la finezza.