Spumante Oltrepò Pavese

Il Pinot Nero, di origine francese, è coltivato praticamente in tutte le regioni del nostro Paese, ma ha trovato il suo ambiente ideale nell'Oltrepò Pavese, dove viene vinificato in bianco ed è in gran parte utilizzato per la produzione dello Spumante DOC, sia con il metodo classico della fermentazione in bottiglia, sia, in misura molto maggiore, con il sistema Charmat, che prevede la fermentazione di grandi quantitativi in autoclave e l'imbottigliamento sotto pressione.

Un territorio molto vocato al Pinot Nero è quello di Santa Maria della Versa, nei cui terreni argillosi il vitigno trova le ideali sostanze nutritive. La coltivazione segue i metodi Guyot o Casarza, con una densità di circa 3500 piante a ettaro e una resa che non supera i tre chilogrammi per ceppo.

Caratteristiche

    • Colore: Bianco

Spumante e accompagnamenti

Lo Spumante Oltrepò, Classese o Talento che sia, ha notevole carattere ed eleganza. Va servito fresco, ma non ghiacciato (sugli 8 °C) per non perdere le sottili note di profumo. È un magnifico aperitivo e si accompagna a ostriche, frutti di mare crudi in genere, caviale e pate; può seguire tutto un pasto con piatti marinari o preparazioni leggere, risotti, sformati e flan vegetali.

Visiona tutti i vini in Lombardia.