Valcalepio Rosso

Il Valcalepio Rosso DOC è il classico vino pedemontano della Bergamasca. Le uve vengono coltivate lungo tutta la fascia collinare compresa fra Pontida e Sarnico, sulla sponda occidentale del Lago d'Iseo. Nelle pratiche di vinificazione, dopo la fermentazione (generalmente in vasche di acciaio inox), si è molto diffuso l'utilizzo delle barrique per la maturazione, che deve durare almeno due anni prima dell'imbottigliamento e della commercializzazione.

E' composto da Merlot (55-75%) Cabernet Sauvignon (25-45%), colore rosso rubino, profumo etereo, vinoso, con note di marasca e liquirizia.

Gradazione alcolica 11,5 gradi minimo (12,5 per il tipo Riserva), invecchiamento 4 o 5 anni.

Esiste anche una versione di Valcalepio Bianco, prodotto nella stessa zona, da uve Pinot nelle varietà Bianca e Grigia, che deve essere bevuto entro l'anno ed è adatto ad antipasti magri, primi piatti e pesci in genere.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

La bottiglia del Valcalepio Rosso va conservata orizzontale: quando è ancora giovane è un vino da tutto pasto, da servire fresco di cantina (14-16 CC). Con l'età si orienta su piatti piuttosto ricchi della cucina bergamasca e bresciana: polenta e uccelli, capretto in umido, carni rosse arrosto, formaggi stagionati. In questo caso la bottiglia deve essere stappata tre o quattro ore prima o caraffata.

Visiona tutti i vini in Lombardia.