Velletri Rosso

Si ricava nei territori dei Comuni di Velletri, Lariano e Cisterna di Latina. Si ottiene da Sangiovese dal 20 al 35 per cento, Montepulciano dal 20 al 35 per cento, Cesanese di Affile non meno del 30 per cento, con un saldo massimo del 10 per cento, con Bombino nero, Merlot, Ciliegiolo.

La resa è di centocinquanta quintali per ettaro, con una vinificazione del 65 per cento. Si ottiene un vino rosso scintillante rubino, più o meno carico. Il profumo è vinoso, pieno, lievemente fiorito. Il sapore è asciutto, armonico, un po' tannico, che si velluta con il tempo, maturando. La gradazione alcolica minima è di 12 gradi. L'acidità è del 5 per mille circa.

Caratteristiche

    • Colore: Rosso

Invecchiamento e accostamenti

La sua resa gustativa migliore la raggiunge verso il secondo anno, continua a migliorare sino al quinto anno, poi, lentamente, tende a spegnersi.
È indicato sui primi con sughi di carne, sugli arrosti di carni grasse, dove la sua tanninicità si esalta, e poi su tutti i piatti di carne di qualunque tipo, cucinati alla moda laziale. Ottimo anche sui formaggi saporiti a pasta dura, specialmente quando ben stagionato.

Va bevuto piuttosto fresco, da giovane sui 16 gradi, temperatura di cantina; quando è più maturo, la sua temperatura di servizio ottimale è 18 gradi; i bicchieri da usarsi sono quelli da rosso fresco.

Visiona tutti i vini nel Lazio.