Vini Lazio

Colli Albani

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento consigliato per questo vino è di un anno circa;
Gradazione alcolica: la gradazione alcolica minima di questo vino è di 11.5 gradi per il superiore, e di 10.5 per gli altri;
Vitigni: i vitigni ammessi per la produzione sono malvasia bianca di Candia per una percentuale non superiore al 60%; trebbiano toscano, romagnolo, giallo e di Soave in una percentuale che può variare dal 25 al 50%; malvasia del Lazio dal 5 al 45%; gli altri vitigni ammessi non devono superare la misura del 10%.

La zona in cui viene prodotto il Colli Albani è quella dei i comuni di Pomezia, Albano Laziale, parte di Ardea, Ariccia, Lanuvio e Castel Gandolfo; in provincia di Roma.
I progressi sono iniziati ad arrivare con il terzo millennio, soprattutto per quel che riguarda i castelli romani, dove grazie alcune cooperative locali e cantine del postosi sono stati realizzati investimenti tecnologici, professionali e strutturali; così che le uve di maggiore pregio sono state indirizzate a vinificazione selezionata; con un programma di qualificazione dei vini locali.