Vini in Toscana

Colline Lucchesi

Invecchiamento: il periodo di invecchiamento consigliato per gustare al meglio i vini di denominazione “Colline Lucchesi” è di 1 anno per i Bianchi, varia da 2 a 4 anni per i Rossi, Vin Santo e Vin Santo Occhio di pernice dai 4 a 8 anni;
Gradazione alcolica: la sua gradazione alcolica si aggira dai 10.5 ai 16 gradi;
Vitigni:

  • Bianco → trebbiano toscano in una percentuale variabile dal 45 al 70%;
    greco e-o grechetto e-o vermentino bianco e-o malvasia bianca lunga per un massimo del 45%;
    chardonnay e-o sauvignon per in una percentuale massima del 30%;
    gli altri vitigno ammessi non possono superare il 15%.
  • Rosso → sangiovese in una percentuale che può variare dal 45 al 70%;
    canaiolo e-o ciliegiolo per non più del 30%;
    merlot per un massimo del 15%;
    gli altri vitigni ammessi, tranne l'aleatico non possono superare il 15%.

La zona di produzione dei “Colline Lucchesi” è quella dei comuni di Lucca, Capannori e Porcari in provincia di Lucca.
I vitigni principali di queste zone, sono il sangiovese e il trebbiano, ma nonostante anche il merlot e il sauvignon sono riusciti a prendere posto in mezzo a questi due forti vini.
Molto interessante è soprattutto la tipologia “Riserva”, più complessa e strutturata.